You are here

AOR, ASI: DONAZIONE GIOCATTOLI PER I BAMBINI DELLA PEDIATRIA DI POTENZA

Si è svolta questa mattina (16 febbraio 2021), in occasione del martedì grasso, nell'atrio della palazzina amministrativa dell'Aor San Carlo di Potenza, la consegna di materiale ludico ricreativo in favore dell'unità operativa di Pediatria del nosocomio del capoluogo.
 
Tale raccolta, organizzata e promossa dal comitato regionale Basilicata delle Associazioni sportive sociali italiane, è stata effettuata mezzo donazioni liberali da parte di privati cittadini, associazioni e commercianti che hanno aderito con assoluto spirito solidale all’iniziativa. “In questo complicato periodo, dove la pandemia ha considerevolmente mutato il nostro modo di viere, avevamo comunque il dovere morale di pensare ai nostri bimbi, cercando di regalare un sorriso ai piccoli ospiti del reparto Pediatrico dell’Ospedale San Carlo”. È quanto ha dichiarato Lugi Laguardia – commissario straordinario del comitato Asi regione Basilicata- nel presentare l'iniziativa, svolta nell’assoluto rispetto delle misure normative anti Covid 19, alla presenza del direttore generale dell'Aor Giuseppe Spera, del direttore sanitario Angela Pia Bellettieri e del direttore della Pediatria di Potenza Sergio Manieri. “Si tratta di un piccolo gesto – ha continuato Laguardia – che non farà la differenza, ma che nonostante tutte le difficoltà organizzative dovute alle restrizioni, abbiamo ritenuto opportuno portare a termine. Obiettivo raggiunto anche grazie al fondamentale valore aggiunto di tutte quelle persone di buona volontà che, anche con un gesto simbolico, hanno contribuito concretamente ad alleviare, almeno in parte, l’arduo percorso che ogni bambino affronta, insieme alla sua famiglia, lontano dal proprio focolare domestico”. “Ci tengo a ringraziare – conclude Laguardia – tutto il comparto amministrativo e sanitario del San Carlo, non solo per aver sposato a pieno la nostra idea, ma per il quotidiano impegno che va ben oltre alla mera incombenza lavorativa. Salvaguardare la vita del prossimo è una dedizione di assoluta umanità”.
E' il direttore Spera a ringraziare gli associati dell'Asi "per il pregevole gesto di donare attraverso cose materiali, quali sono i giocattoli in questo caso, anche l'affetto, i sentimenti di vicinanza e di protezione che sono risorse immateriali, ma che, per il tramite dei giochi donati, riscaldano i cuori dei bambini rendendo migliori le loro giornate trascorse in ospedale". "In questo momento particolare - ha aggiunto Spera -pensare agli altri è ancora più importante, in particolar modo ai bambini che vivono questo momento con una difficoltà maggiore; avere per loro delle attenzioni in più è cosa gradita non solo dai piccoli pazienti, ma anche dagli operatori sanitari e dalla direzione ospedaliera per l'affetto e la vicinanza dimostrata dalle associazioni che contribuiscono a rafforzare e ad alimentare l'impegno profuso per la cura e la quotidiana azione mirata alla soddisfazione dei bisogni di salute dei cittadini".