You are here

COVID-19: IL 18 MARZO GIORNATA NAZIONALE IN MEMORIA DELLE VITTIME

Da quest’anno sarà celebrata il 18 marzo la Giornata nazionale in memoria delle vittime della malattia pandemica da SarsCoV2. Su tutti gli edifici pubblici le bandiere saranno a mezz'asta. Il via libera dalla commissione Affari costituzionali del Senato.

È stato approvato all'unanimità il d.d.l. che istituisce la giornata nazionale in memoria delle vittime del Covid-19, e che verrà celebrata con cadenza annuale il giorno 18 marzo. L’ok è arrivato dalla commissione Affari costituzionali del Senato, in sede deliberante, dopo il parere favorevole della commissione Bilancio su un emendamento.
Il 18 marzo è stato prescelto poiché in quello del 2020 i mezzi militari, a Bergamo, sfilavano per le strade con a bordo le salme delle vittime. Il provvedimento prevede l'istituzione di tale Giornata per "conservare e rinnovare la memoria di tutte le persone decedute".
Il direttore generale dell’Aor San Carlo di Potenza, Giuseppe Spera, invia un messaggio di cordoglio ai familiari delle vittime del terribile virus che, ad oggi, ha ucciso più di due milioni e mezzo di persone in tutto il mondo, oltre centomila in Italia. “Il vaccino rimane l’unica arma per contrastare, con la stessa forza, l’avanzata del virus. I comportamenti per la sicurezza di ognuno di noi -afferma il direttore- rimangono validi anche per quelli che hanno ricevuto la seconda dose del vaccino, e quindi obbligatori per tutti mascherine e distanziamento fisico”.