You are here

OSTETRICIA E GINECOLOGIA

L’Unità Operativa di Ostetricia e Ginecologia è ubicata nel padiglione F2 dell’Azienda Ospedaliera Regionale San Carlo di Potenza, al piano Terzo.
Per raggiungerla, entrando dall’ingresso principale, è necessario percorrere l’intero corridoio centrale della struttura ospedaliera, al termine del quale, oltrepassando le sale parto ed il blocco operatorio, ci si può servire di un ascensore per scendere al piano Terzo.
Il reparto di ostetricia occupa l’ala sinistra del piano ed è dotato di 25 posti letto, suddivisi in 11 camere di degenza. I posti letto sono distribuiti in 8 camere doppie, in soltanto 2 camere quadruple ed in 1 camera singola. Ogni camera di degenza è dotata di servizi igienici riservati alle pazienti ricoverate.
 
L’attività assistenziale è garantita dal personale ostetrico ed oss, nonché dai Medici di Guardia ed è rivolta alle pazienti in gravidanza che vengono ricoverate per l’espletamento del parto o per il trattamento e la cura di patologie connesse alla gravidanza.
L’assistenza alla donna inizia dall’Accettazione Ostetrico-Ginecologica, dedicata alle patologie e alle complicanze legate non solo alla gravidanza, ma più in genere ai disturbi dell’apparato riproduttivo femminile. L’accettazione è operativa 24 ore su 24 ed è ubicata al padiglione F2,  terzo piano nell’area antistante la Neonatologia; l’accesso all’accettazione ostetrico-ginecologica è consentito previo passaggio dal Pronto Soccorso Generale e si raggiunge servendosi dell’ingresso del reparto di ostetricia (pad F2 3 piano). E’ garantita la presenza di un ostetrica h 24, la quale prende in carico la donna che si rivolge alla sua attenzione, esegue un iniziale triage al fine di valutare il benessere materno-fetale nelle pazienti ostetriche e le condizioni di salute generali nelle pazienti ginecologiche; a seguire avverrà la consulenza (visita ed ecografia office) da parte del medico di guardia. Inoltre l’accettazione ginecologica collabora con il codice rosa, percorso riservato alle vittime di violenza e nello specifico alla violenza sessuale.
 
Il momento del ricovero prevede la raccolta dati per la compilazione della cartella clinica, l’assegnazione di un posto letto in una camera di degenza ordinaria, l’esecuzione dei primi accertamenti ovvero prelievi ematici, elettrocardiogramma e cardiotocografia.
Allo stato attuale, agli esami di routine è stata aggiunta l’esecuzione del tampone per sars-cov2: in attesa del risultato di quest’ultimo, alla donna verrà assegnato un posto letto provvisorio in un area adiacente il reparto di ostetricia denominata Area Contumaciale. 
 
Durante l’intera degenza le pazienti riceveranno assistenza continua da parte del personale ostetrico.
 
La giornata tipo consta di un giro visita mattutino al letto delle pazienti da parte dei medici e delle ostetriche di reparto; nell’arco di tutta la giornata verranno effettuati gli accertamenti e le terapie prescritte, verranno date chiare informazioni da parte del personale circa le accortezze che la paziente dovrà avere ai fini di tutelare la sua condizione. La dimissione avviene 48 ore dopo il parto spontaneo, dopo 72 ore per il taglio cesareo. Per tutta la giornata, il neonato sarà vicino alla sua mamma (rooming in), la quale potrà rivolgersi al personale del nido ogni qual volta ne abbia necessità.
 
Gli orari indicativi dei pasti sono i seguenti: Colazione  07.30, Pranzo 12.00, Cena 18.00.