Al San Carlo di Potenza un corso di due giorni sulla personalizzazione della cura con esperti di livello nazionale

medicina narrativa

Un progetto formativo esperienziale sull’umanizzazione e sulla personalizzazione delle cure è al centro del corso di due giorni che si terrà il 18 e il 19 novembre nelle sale A e B,

al primo piano, della palazzina uffici dell’Aor San Carlo di Potenza. Il progetto della Direzione Strategica di riorganizzazione di una struttura sanitaria verso forme di medicina personalizzata ha impatti importanti sul territorio, sulla sua vivibilità, sul grado di soddisfazione dei cittadini, lavoratori e professionisti, imprese, enti e organizzazioni, contribuendo anche ad attivare processi di attrazione di risorse umane, imprenditoriali e finanziarie. Si ispira alla soddisfazione dei bisogni dei diversi soggetti cui il progetto stesso si rivolge, a partire dai curanti (destinatari degli interventi formativi e di riorganizzazione) e dai pazienti (primi beneficiari dei risultati delle diverse azioni previste dal progetto).
La medicina clinica attualmente è imperniata su cure che si sono dimostrate scientificamente efficaci nella media di popolazioni composte da individui molto diversi tra di loro.
L’approccio di popolazione è stato un progresso fondamentale perché ha consentito di migliorare la prognosi in numeri statisticamente significativi di pazienti. I sistemi sanitari e di cure si sono quindi organizzati intorno a questo paradigma attraverso linee guida, protocolli terapeutici e percorsi diagnostico-terapeutici e assistenziali coerenti con questi principi.
Le attività progettuali saranno sviluppate da docenti di  alto profilo professionale e specifico sulle Medical Humanities,  filosofi, medici, formatori alle pratiche di cura personalizzata, alla  digital health, esperti di metodi innovativi di problem solving partecipativo complesso:
Prof. Oscar Nicolaus, Dr. Daniele Siniscalco, Dr. Stefano Talamo, Prof.ssa Simona Gasparetti, Prof.ssa Tatiana Pipan, Dr. Christian Pristipino, Prof. Vincenzo Alastra.
Tutti gli operatori  che parteciperanno a questa formazione innovativa e su campo diventeranno facilitatori, permettendo così in tempi rapidi il cambiamento dovuto e desiderato.
Questi i focus del progetto:
-CURARE L’AMBIENTE CHE CURA
-L’AUTO-ORGANIZZAZIONE QUALE STRUMENTO CHIAVE NEL MANAGEMENT DELLA PERSONALIZZAZIONE DELLE CURE
-FORMARE ALLE PRATICHE DI CURA PERSONALIZZATA
-FORMARE AL CAMBIAMENTO
-FORMARE ALLA DIGITAL HEALTH PER LA PERSONALIZZAZIONE DELLE CURE
-FORMARE ALLA RIFLESSIVITÀ NELLE CURE PERSONALIZZATE